Servizi educativi e scuola d’infanzia

I servizi educativi per l’infanzia costituiscono un percorso che vuol promuovere, in sinergia con le famiglie, lo sviluppo del bambino nelle varie aree: affettiva, cognitiva, creativa, socio-relazionale, di autonomia e apprendimento.

Costituiscono il primo ingresso nella comunità del bambino: momento delicato e importante d’inserimento in ambiente extra-familiare, sia per il piccolo, che per i genitori, i quali si rivolgono all’esterno per un supporto nei processi di accudimento ed educativi.

L’ingresso nella comunità sociale extra-familiare è una fase molto importante, sia per lo sviluppo relazionale del bambino, sia per le famiglie, che hanno l’opportunità di creare nuovi reti sociali e percepiscono i servizi come un supporto educativo e di conciliazione vita-lavoro.

Attualmente si evidenzia nel nostro paese, un sistema integrato di educazione e di istruzione che vuol favorire una continuità educativa dalla nascita fino ai sei anni, atto a garantire pari opportunità di educazione, istruzione, cura, relazione e gioco, superando disuguaglianze e barriere territoriali, economiche, etniche e culturali. (DECRETO LEGISLATIVO 13 aprile 2017, n. 65). Avremo, quindi, Servizi Educativi per la fascia che va da zero a tre anni, articolati in nido, micro-nido, servizi integrativi, sezioni primavera. In continuità avremo le Scuole dell’Infanzia con una durata triennale e che costituiscono il primo ingresso nel percorso d’istruzione per tutti i bambini, italiani e stranieri in età compresa tra i tre e i cinque anni.

La scuola dell’infanzia opera, come abbiamo visto, in legame con i servizi educativi e con il primo ciclo d’Istruzione: in tale transizione il processo di continuità e d’inserimento nel passaggio alla scuola primaria, vede l’impegno delle scuole del nostro territorio, nell’attivare progetti con funzione di prima accoglienza e orientamento informativo. In tale processo, si valorizza la possibilità di connessioni tra scuole di ordine diverso per facilitare la socializzazione e il buon adattamento al nuovo contesto dei piccoli e delle loro famiglie assieme al corpo docente.

Già nelle prime fasi di sviluppo, si evidenzia nei bambini, una caratterizzazione personale o “carattere”, in termini più comuni, che porta precocemente prime espressioni di sé, di interessi e attitudini: tali evidenze della personalità e delle prime capacità individuali possono essere colte a scuola, attraverso il gioco e attività, e valorizzate per poi delinearsi sempre più nelle tappe scolastiche successive e favorire l’orientamento.

Qui sotto potrete cercare i servizi educativi e le scuole d’infanzia del territorio con i relativi progetti di continuità e orientamento offerti.